Domini per WordPress

Quale strumento utilizzare per creare il tuo primo sito web?

Cosa ti serve per creare un sito web?

Se vuoi iniziare a promuoverti e a guadagnare online è importante che tu abbia un sito web tutto tuo dove poter pubblicare articoli ed esporre i tuoi prodotti o servizi.

Se non sai nulla sulla creazione di siti web e non vuoi investire migliaia di euro in un programmatore professionista, devi imparare come creartelo da solo/a leggendo guide e tutorial come questa.

Qual è il programma più semplice per creare un sito web?

Usa WordPress. Sono sicura che l’hai già sentito nominare. E probabilmente non sai come funziona. Bene, da oggi in poi imparerai tutto quello che c’è da sapere su WordPress.

La curva di apprendimento sarà un po’ ripida, soprattutto se non sai assolutamente nulla sulla creazione di siti web. Non preoccuparti, farò del mio meglio per spiegare le cose tecniche in modo comprensibile.

Quindi, siediti, rilassati e cerca di assorbire tutte le informazioni che condividerò in questo corso di WordPress diviso in 10 capitoli. Entro la fine di questa serie di capitoli, sarai in grado di creare il tuo sito web WordPress personale o aziendale.

Che cos’è WordPress?

WordPress è un CMS (content management system) estremamente potente per la creazione di siti web. A differenza dei costruttori di siti web gratuiti che abbondano su Internet, WordPress ti offre il massimo controllo sul tuo sito web.

Puoi controllare l’aspetto del tuo sito web. Puoi scegliere tra più di 10.000 temi grafici per personalizzare l’aspetto del tuo sito web. Puoi scegliere tra gli oltre 50.000 plug-in ed estendere le funzionalità principali di WordPress. Puoi installare dei plug-in per trasformare il tuo sito in un eCommerce.

Fondamentalmente, significa che puoi scegliere di creare qualsiasi tipo di sito web! Ecco quanto è potente questo software. E soprattutto è gratis al 100%!

Sono finiti i giorni in cui avresti dovuto imparare HTML e CSS solo per costruire un semplice sito web. WordPress ti consente di risparmiare migliaia di euro di spese di sviluppo.

Le due versioni di WordPress

Esistono due versioni: WordPress.com e WordPress.org.

WordPress.org è il pacchetto del software open source gratuito che devi installare sul tuo server di web hosting (noto anche come WordPress self-hosted). Questa è la versione di WordPress che tratterò in modo approfondito in questo corso.

WordPress.com funziona proprio come un costruttore di siti web e la curva di apprendimento è praticamente inesistente. Devi semplicemente creare un account WordPress.com e voilà, sei pronto/a per scrivere e pubblicare il tuo primo post.

Puoi creare un sito web gratuito, sì, ma il tuo nome di dominio (ovvero l’indirizzo) sarà simile a “nomesito.wordpress.com. Se vuoi rimuovere wordpress.com dal nome del tuo dominio, dovrai abbonarti ad uno dei piani a pagamento.

Tuttavia, anche con l’iscrizione a WordPress.com a pagamento, non avrai ancora il livello di controllo e libertà di cui gode un sito web WordPress con hosting autonomo.

In sintesi, WordPress.com funziona alla grande per i principianti che non vogliono essere coinvolti nell’acquisto di un dominio personalizzato, nel pagamento dell’hosting web, nella personalizzazione e nella gestione del proprio sito web.

Per coloro che desiderano il massimo controllo sulle impostazioni del proprio sito web, WordPress.org con hosting acquistato da te è la strada da percorrere.

La storia di WordPress.org

Nel maggio 2003, WordPress versione 1.0 è stata rilasciata al mondo. I suoi fondatori, Matt Mullenweg e Mike Little, ha sviluppato la piattaforma basata su un altro software di blogging chiamato “b2 / cafelog”.

La prima versione è stata ben accolta dalla comunità dei blogger. Dal 2004, quando il più grande software di blogging dell’epoca, Movable Type subì un cambiamento radicale nei termini di licenza che portò ad una migrazione di massa dei suoi utenti.

La maggior parte degli utenti di Movable Type ha finito per utilizzare WordPress, un’alternativa gratuita e open source che offriva funzionalità simili a quelle dei loro concorrenti tradizionali e premium.

Con l’afflusso di nuovi utenti che hanno fornito un feedback positivo a WordPress, sempre più sviluppatori si sono uniti alla piattaforma. E il resto, come si suol dire, è storia.

Finora WordPress ha ricevuto numerosi premi. È stato chiamato il

“Miglior CMS open source”, “Miglior software open source”, “Miglior CMS per siti web personali” e molti altri riconoscimenti simili da parte di diverse organizzazioni.

Matt Mullenweg e Mike Little hanno creato questo software gratuitamente, senza aspettarsi nulla in cambio. E il mondo li ha premiati per la loro generosità.

WordPress è passato dall’essere supportato da pochi sviluppatori all’aggiornamento continuo da parte di una comunità globale di sviluppatori.

Al momento della stesura di questo documento, WordPress è utilizzato dal 37% di tutti i siti web su Internet. Ciò si traduce in milioni e milioni di siti web in esecuzione su questo potente software gratuito!

Chi usa WordPress?

WordPress è stato ideato come piattaforma di blogging, ma al giorno d’oggi non sono solo i blogger ad essere fan accaniti. WordPress è utilizzato da persone di diversi settori con esigenze diverse.

Solo perché WordPress è gratuito e open source non significa che solo le persone che non possono permettersi di spendere soldi per gli sviluppatori web lo usano. Nulla può essere più lontano dalla verità. WordPress viene utilizzato dai siti web personali e blog, dalle società Fortune 500 e dai governi di tutto il mondo.

Per darti un’idea di chi sta utilizzando WordPress, ecco un elenco molto breve:

  1. Microsoft News Center
  2. Sito ufficiale della Svezia
  3. The Walt Disney Company
  4. Mercedes Benz
  5. Il blog di legge del Wall Street Journal
  6. Sony Music
  7. MTV News
  8. Time
  9. Università di Washington
  10. Il Fatto Quotidiano

È ovviamente solo un piccolo esempio, ma come puoi vedere, se costruisci il tuo sito web su WordPress sei in ottima compagnia!

Come determinare se un sito web utilizza WordPress?

Se ti piace l’aspetto di un sito web WordPress e vuoi sapere quale tema e plug-in utilizza, puoi scoprire uno di questi metodi di seguito.

Metodo n. 1: utilizza strumenti di terze parti

Se vuoi sapere se un sito web funziona su WordPress, puoi utilizzare CMS Detector. Immetti il nome di dominio o l’indirizzo del sito web e premi il pulsante Identifica CMS.

Metodo n. 2: visualizza il codice sorgente

Su Google Chrome o Mozilla Firefox, vai al sito web e clicca con il tasto destro del mouse su qualsiasi spazio vuoto.

Dovresti essere in grado di vedere un’opzione che dice Visualizza sorgente pagina. Fai clic su quell’opzione. Si aprirà una nuova scheda nel tuo browser e vedrai una lunga riga di codice sullo schermo. Premi CTRL + F sulla tastiera e digita “wp“. Se il sito è stato creato con WordPress, il tuo browser evidenzierà “wp-content” o “wp-uploads“.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ninety four − ninety two =